Ytalia: Mostra d’arte contemporanea al Museo di San Caprasio

Ytalia mostra arte combntemporanea

“L’architettura è la scena fissa delle vicende dell’uomo, carica di sentimenti di generazioni, di
eventi pubblici, tragedie private, fatti nuovi ed antichi.” Aldo Rossi

Cesare Nardi è architetto: la sua riflessione artistica fonde i linguaggi della scultura, dell’architettura e della pittura in un sotteso rimando ai Maestri italiani. In particolare la lettera "Y" presente nel titolo costituisce la chiave di volta della mostra in quanto rimanda al nome "Ytalia", come appare negli affreschi duecenteschi di Cimabue dipinti sulle vele delle volte a crociera della Basilica Superiore di Assisi. Così il titolo scelto si pone come pre-testo per esortare al recupero, attraverso la trasfigurazione di immagini architettoniche italiane, tradizioni di civiltà espresse dal genio spontaneo tutto italiano, che ha nel Lavoro il suo naturale approdo e punto di partenza. È quasi una specie di foscoliana "esortazione alle storie", come recupero di una memoria collettiva e identitaria, che ha sempre coniugato sapientemente Lavoro ed espressione artistica. L'alfabeto utilizzato da Nardi attinge dall'abbecedario del razionalismo italiano che, mediato dalla tradizione, diviene un'altra lingua d'avanguardia evocativa situata tra Realismo, Metafisica e Astrattismo. Le opere sono realizzate nelle forme piane e tridimensionali, le ombre e l'illuminazione entrano a far parte delle opere in un'omogenea installazione ambientale.

"Il Museo di San Caprasio, spazio di ospitalità millenaria, nato con la funzione precipua di custodire testimonianze di storia e arte antica, si apre nuovamente all’incontro con l’arte contemporanea. Il Museo conferma così la sua indole di accoglienza, fungendo non soltanto da contenitore per le opere di Cesare Nardi ma entrandovi in dialogo diretto, dal latino all’italiano, dalle pietre alla tela, dalla materia allo spirito", dichiara Lorella Giuli, Presidente Amici di San Caprasio.

Cesare NardiBreve biografia di Cesare Nardi.
Cesare Nardi, architetto e scultore, vive e lavora a Carrara. È vincitore di numerosi concorsi nazionali e internazionali: la stele ai primi caduti della Resistenza Apuana a Carrara nel 2003, il monumento alla cantante e attrice sarda Maria Carta nel 2005, l’Opera Hall, concorso indetto dall’Autorità Portuale di Marina di Carrara nel 2007, solo per citarne alcuni; nel 2018 ha vinto un concorso per la ristrutturazione di una piccola chiesa del XVI secolo dedicata a Santa Maria a Ile Rousse in Corsica. La formazione da architetto di Nardi si fonde con gli studi in Accademia di Belle Arti. Al Museo di San Caprasio l’artista porta opere dalle qualità geometriche, ispirate alla tradizione pittorica trecentesca le cui suggestioni metafisiche approderanno all’arte italiana dei primi decenni del Novecento. Le figure sono utilizzate nelle forme piane e curve, le ombre e l'illuminazione entrano a far parte delle opere in un'installazione ambientale.

Dal 3 al 25 Giugno , inaugurazione 3 giugno ore 17:30

orario: 9:00 - 12:00 / 15:00 - 18:00