Medievalis a Pontremoli

La piacevole brezza muove le bandiere che dal ponte della Cresa corrono lungo tutto il centro storico fino a svettare alte, sul Castello del Piagnaro. L’accampamento prende forma, con le sue tende e gli spazi creati appositamente. Gli stendardi di “Imoborgo”, “Sommoborgo” e “Contado” sventolano alti a segnare il territorio e le contrade. Tutto è pronto. Sta per cominciare Medievalis.

La quindicesima edizione della rievocazione storica per eccellenza della stagione estiva, sta per prendere il via e l’emozione è già a mille.

Cinque giorni quest’anno, in cui il centro storico del Comune di Pontremoli, il suo Castello, le sue vie e i suoi vicoli, verranno calati nella tipica atmosfera medievale, rievocando la venuta di Federico II e la concessione del diploma di “Libero Comune” alla Città del Campanone.

Da mercoledì 21 e sino a domenica 25 agosto, tutti potranno rivivere quel tempo lontano tra bancarelle, espositori, spettacoli, convegni e molto altro. Il tutto organizzato e curato nei minimi dettagli dalla Compagnia del Piagnaro in stretta collaborazione con il Comune di Pontremoli.

Fitto il calendario degli eventi.

Il sipario su Medievalis 2019 si spalancherà mercoledì 21 agosto alle ore 18 con l’apertura del mercato medievale e dell’accampamento, e le numerose attività di intrattenimento organizzate per rendere suggestiva ed indimenticabile questa interessante esperienza: i guardiani delle porte, la “Paratrampolata in Do”, i musici “Trovadores de Romagna”, “La Marcolfa e le erbe miracolose” si aggireranno tra la popolazione e un laboratorio di strada tra gioco e storia alle 18 sarà tenuto in piazza San Francesco dal Professor Piero Costantini. La serata sarà ricca e verrà aperta dal corteo lungo il centro storico alle ore 20, dalla consegna del Palio dalla contrada del Contado, vincitrice della scorsa edizione, al Podestà e seguito da molti altri appuntamenti: figuranti si aggireranno tra i vicoli, musici e sbandieratori in piazza Duomo seguiti da un avvincente combattimento e, infine, lo spettacolo “Scintille di fuoco” alle ore 23.30.

Anche il Castello aprirà le sue imponenti porte con un’esposizione di rapaci, una dimostrazione di scherma medievale per grandi e piccini, un curioso ed enigmatico mago, combattimenti, danze e “Tenbre, danza et fuoco” con Olivia Mancino.

Le giornate si susseguiranno poi tra appuntamenti unici ed imperdibili, spettacoli che sapranno animare e rendere indimenticabile la quindicesima edizione di Medievalis, confermandola tra le rievocazioni storiche come tra le più interessanti e curate e tra le manifestazioni territoriali come la più attesa e partecipata.

Difficile dettagliare una ad una le attività in programma: ci saranno percorsi didattici, esibizioni, giullari, musici, duelli, “Lo verde bosco”, l’area riservata ai bambini all’interno dell’accampamento, conferenze, spettri, eretici, figure terrificanti e molto altro ad accogliere tutti coloro che vorranno esserci e vivere a pieno questa attesissima cinque giorni.

Domenica 25 agosto la giornata finale con la tradizionale “Disfida de la Cortina di Cazzaguerra: torneo di bandiera dedicato al nostro Capitano Piero”, che si terrà alle 21.30 nella splendida cornice dell’accampamento e gli imperdibili “Fuochi in fra le stelle” che daranno la degna conclusione all’edizione 2019 di Medievalis.

Il Medioevo sta per tornare più bello e definito che mai. Pontremoli, cornice naturale per eccellenza è pronta ad accoglierlo in tutto il suo splendore donandogli vigore, suggestione e ricchezza.

Medievalis 2019. Ci siamo.

Si segnala la manifestazione di Medievalis a Pontremoli, ormai un successo già da qualche anno.

Qui  è possibile scaricare la brochure con il programma>>