“IN PERPETUUM”, artisti contemporanei per il Museo di San Caprasio.

Lunedì 22 luglio  alle ore 11:00 in Sala Capitolare al Museo di San Caprasio, sarà presentata la mostra “IN PERPETUUM”  in programma dal 26 luglio al 22 settembre.

La storia e gli oggetti del Museo Archeologico di San Caprasio diventano ispirazione, stimolo, spunto per una ricerca filosofico artistica di connessioni tra antico e presente. Nasce così IN PERPETUUM, una mostra collettiva internazionale che abbraccia tutte le arti e si snoda su tutto il perimetro del polo museale aullese.

Fortemente voluta dal direttore Riccardo Boggi, con il patrocinio del Comune di Aulla, la valorizzazione dell’antichità passa attraverso l’archeologia e le sue correlazioni tra antico e presente, in un percorso espositivo ampliato e rinnovato.

IN PERPETUUM LOCANDINA

La mostra, in linea con le esperienze che si stanno sviluppando a livello nazionale, vedrà i capitelli medievali del Ferlendi dialogare con le terrecotte degli anni Duemila; vedrà una moderna scultura in marmo portoro fare eco all’acquasantiera ritrovata in scavi recenti in abbazia e riposizionata in chiesa; vedrà tecniche mutuate dal passato rivivere nel quotidiano.

Quale impulso innovativo si trova nelle esperienze storico-artistiche di ieri? Come rifletterlo nell’oggi?

Gli artisti non hanno bisogno di presentazioni. Qualcuno ha creato opere site specific, altri lavorano sul già con un lessico estetico che consente di guardare l’antico con gli occhi del presente.

Espongono:

Cristina Balsotti

Girolamo Ciulla

Stefano Lanzardo

Emi Ligabue

Alessio Manfredi

Maria Riva Christiansen

Danilo Sergiampietri

Cordelia von den Steinen

Fulvio Wetzl

Serena Zanardi

Vernissage venerdì 26 luglio alle 18:00.

Finissage il 22 settembre con la presentazione del catalogo.

Sono previste anche serate-evento, con incontri d’artista, concerti e conferenze storiche. Il calendario è in fase di definizione.

Un’occasione unica per avvicinarsi all’arte contemporanea riscoprendo i tesori di Aulla. Ascoltando cosa dicono le pietre.

Curatrice: Melania Sebastiani.

Critica: Beatrice Audrito.

Organizzatori: associazione Amici di San Caprasio, associazione Fili di Juta, associazione Lunigiana Viva.

Evento facebook: https://www.facebook.com/events/475444226522182/